Archivio del Blog

Starck nudo e crudo

Qualche giorno fa discutendo con un collega mi è capitato di parlare di Philippe Starck, abbiamo discusso dei suoi lavori e di quello che rappresenta nel mondo del design. Ho confidato a questo amico quanto mi sarebbe piaciuto parlare con lo stesso Starck e fargli alcune domande e indovinate cosa mi ha dato: il suo indirizzo e-mail! Così, con non pochi sforzi soprattutto dovuti alla lingua, sono riuscito a iniziare una breve corrispondenza con Philippe Starck e per il piacere di tutti gli effezzionati dell’Infundibolo sono riuscito a convincerlo a rilascirmi una intervista molto interessante anche se breve. Leggetela fino in fondo e fateci sapere.

(altro…)

Cuspidi

Il mestiere del designer è quello di trovare soluzioni a problemi, o meglio di soddisfare i desideri del mercato attraverso la progettazione di oggetti. Il mercato può essere costituito da un gruppo molto numeroso di persone, addirittura da tutta la popolazione mondiale, oppure può essere un ristretto gruppo che necessita di una soluzione per un problema specifico che la maggior parte della popolazione non sente. Il designer “ascolta” il mercato, individua e definisce questi desideri e li risolve. E’ evidente anche da questa estrema semplificazione che i momenti in cui prendere una decisione che finirà con il condizzionare l’intero cammino (quei momenti che Heinlein chiamerebbe cuspidi) sono innumerevoli. (altro…)

Mondi paralleli: spirito hacker

In questo articolo analizzeremo alcuni aspetti del mondo hacker che risultano basilari anche per la figura del designer. Le somiglianze fra due mondi così diversi forse è solo un caso, ma il designer è fondamentalmente un ibrido di diverse discipline e di molte conoscenze le più disparate. Ecco quindi la ‘componente hacker’ del designer in attesa di scoprire in futuro altre facce.
(altro…)