articoli

articoli in evidenza

  • La percezione di ciò che non si può percepire di Daneel Olivaw
    “– Ma che senso ha mostrarmi una cosa che non posso vedere?
    – Vorrei farti capire che il semplice fatto di vedere una cosa non significa che quella cosa si trovi lì. E se non vedi una cosa non significa che essa non sia lì: tu vedi solo ciò che i tuoi sensi ti fanno percepire.”
  • Le cose che non si possono in alcun modo rompere di Daneel Olivaw
    “La principale differenza tra una cosa che potrebbe rompersi e una cosa che non può in alcun modo rompersi è che quando una cosa che non può in alcun modo rompere si rompe, di solito risulta impossibile da riparare”
  • Formule segrete e Design thinking di Daneel Olivaw
    Le formule segrete nel design non esistono, ma possiamo cercare di costruirci un metodo progettuale che permetta di mettere a frutto nel migliore dei modi le abilità del o dei progettisti per poter ottenere un buon risultato…
  • Vizi e virtù di un designer_ Amore a prima vista di Alice Garbocci
    Non lo lasceresti mai. Così bello, così tuo, insomma, quello giusto…Si decisamente quello che fa per te. Perfetto!
    Tutti sembrano volerti dare consigli che vanno contro la tua scelta… ” Potrebbe essere meglio se…” oppure “Ma sei proprio sicura che…?” Sì, sono sicura.
  • Barattoli, oggetti e nient’altro di Riccardo Fanciullacci
    … Accade però che quando il contenuto è stato consumato, è finito, il barattolo si offre in una luce nuova: può essere di nuovo riempito e non necessariamente, anzi, raramente della stessa sostanza. Entrano così in scena i barattoli di bottoni, di penne e matite, di chiodi, viti, rondelle e bulloni, di pietruzze colorate raccolte sulla spiaggia, talvolta di insetti morti raccolti con cura dai bambini …
  • Mondi paralleli: spirito hacker di .Zagor Fiendini.
    …”La forma mentis dell’hacker non è ristretta all’ambito del software-hacking. Ci sono persone che mantengono un atteggiamento da hacker anche in altri campi, come l’elettronica o la musica … e qualcuno afferma che lo spirito hacker è totalmente indipendente dal particolare media in cui l’hacker lavora”…

vedi anche l’archivio di tutte le pubblicazioni