L’imbuto nuovo

Ecco cosa è cambiato…

Questo beve articolo vuole illustrare e tenere tracia dei cambiamenti (diciamo pure dei lenti cambiamenti) che sono avvenuti nell’infundibolo nella scorsa estate.
Naturalmente il lavoro non è amcora finito. Anzi, il lavoro non è mai finito. Non sono ancora state aggiornate tutte le pagine e già vengono alla luce punti che si possono ulteriormente migliorare.
L’evoluzione è quindi continua, ma questo passo che descriverò a breve ritengo che sia un buon tentativo di costruire un sito web usabile e accessibile. Insomma, si è cercato di fare un buon progetto, compatibilmente con le capacità di un non-web-designer.

Gli aggiornamenti hanno riguardato la grafica, il codice e in parte i contenuti, anche se l’impostazione generale del sito e delle pagine non è cambiata.

Le novità nei contenuti iniziano con la sostituzione della sezione “discusioni” con un forum vero e proprio, dove l’interazione fra i partecipanti può essere migliore, più ordinata e più articolata.
L’area blog, poi, è stata sostituita con un “vero blog” dove scrive Jester Simon, ma ci farebbe piacere aprire anche altri blog qual’ora ci fosse qualcuno che volesse tenere un proprio diario.
Infine la gestione della Newsletter è stata spostata all’interno del sito, così che potesse essere meglio gestita e che non contenga pubblicità.

All’interno, dove non si vede, nelle righe di codice, sono avvenute le modifiche più sostanziose.
la versione precedente in html con un layout basato su tabelle è stata sostituita da pagine in xhtml con fogli di stile (css) e layout a blocchi fluido (l’impaginazione si adatta alle dimensioni della finestra). Xhtml e css sono stati validati per assicurare l’aderenza agli standard di questi linguaggi definiti dal W3C.
Inoltre sono stati prese in considerazione le indiazioni del Wcag sull’accessibilità. Per fare un esempio, i link (almeno quelli più importanti) hanno un breve testo di descrizione, i collegamenti del menù principale possono essere utilizzati con una combinazione da tastiera, le immagini hanno un testo alternativo, è presente un’indicazione della posizione all’interno del sito, ci sono fogli di stile differenti per diversi media (per la stampa ad esempio), ecc.
Tutto questo unito ad un utilizzo oculato delle immagini consente di avere un sito snello, pulito, facilmente consultabile, anche da chi ha un vecchio modem a 56k.
Inoltre la suddivisione tra xhtml per i contenuti e css per la visualizzazione consente di operare modifiche e migliorie successive che saranno automaticamente applicate all’intero sito.

Per quanto riguarda la grafica, è stata proposta una versione con un uso limitato di immagini, con colori più chiari della precedente, con le parti in evidenza di colore rosso scuro, e con un impaginazione che fa emergere il corpo centrale dallo sfondo attraverso un passaggio di trasparenze.
Come già detto sopra, l’utilizzo di css ci consentirà comunque di fare delle modifiche siccessive che sono già in cantiere (saranno preziosi opinioni e suggerimenti ;) ).

Da ultimo è stata data una ripassata ai vari canali di relazione tra sito e utenti: la classica email, che è sempre la stessa ma che potete inviarci anche tramite un modulo nella pagina apposita, il feed rss con il quale potete tenere d’occhio le novità dell’infundibolo anche senza visitarlo, la newsletter che ogni mese vi riporta i nuovi articoli e gli appuntamenti. E non dimentichiamo il forum, vogliamo che diventi una piazzetta, un salotto, un luogo di ritrovo tra persone con un interesse comune per il design.

Forza, al lavoro!

Lascia una risposta