Archivio per luglio, 2007

ATTRAVERSAMENTI 07

Il primo festival biennale della grafica

ATTRAVERSAMENTI 07

Da graphic designer quale sono mi sembra giusto mettere sul piatto un evento preparato, impacchettato ed infiocchettato dal “Ministero della Grafica“.

Si vocifera che il programma specifico sia ancora provvisorio, ma ATTRAVERSAMENTI si terrà fra Trevi e Città di Castello – Umbria – dal 13 al 16 settembre 2007 il primo festival di grafica Italiano.

Messa in piedi grazie al patrocinio di AIAP, ADI, ADCI, Sistema Design Italia, TURN (la nuova design community di Torino) e Touring club Italiano, la manifestazione prevede quattro giorni dedicati alla grafica con mostre (Foligno, Montefalco, Perugia, Spello, Spoleto), eventi, woskshop, musica, feste, ecc…

Il festival sarà aperto a tutti ed il Ministero sta arruolando volontari:

“Abbiamo bisogno dell’aiuto di molti per realizzare questo progetto: la partecipazione dei designer (studi, singoli, studenti), delle imprese e delle istitituzioni.” si legge sul sito.

Attraversamenti si propone di essere un luogo di incontro, di promozione della cultura del progetto,un occasione per farsi conoscere, una vetrina, una possibilità, una forma di condivisione, un giusto palcoscenico per quello che ritengo sia il più bel mestiere del mondo.

Per tenervi costantemente aggiornati sugli sviluppi del progetto consultate il giallissimo sito del Ministero.

Grazie P-I

Un grazie a Punto informatico (quotidiano di informazione su internet, informatica e nuove tecnologie) che nella newsletter 3 siti ha segnalato l’infundibolo cronosinclastico!

E un saluto a coloro che capitano per la prima volta in un infundibolo cronosinclastico grazie alla segnalazione di P-I :)

Colorsdesigner

colorsdesigner

Segnalo il concorso Colorsdesigners, riporto dal sito ( http://www.colorsdesigner.com ) una breve presentazione.

“Colorsdesigner è un concorso internazionale aperto a giovani creativi, designers e architetti chiamati a sviluppare nuovi retail concept, applicabili a grandi gruppi internazionali di abbigliamento.
Promosso da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, è una sfida al design per trovare nuove soluzioni creative ed ecosostenibili, che sappiano esprimere la qualità dell’ambiente, del prodotto e del servizio. Spazi futuribili, pensati non solo per l’esposizione e la vendita del prodotto ma anche per la comunicazione, l’interazione con il cliente, l’aggregazione. Dove la tecnologia possa umanizzare l’approccio all’acquisto, vissuto come un’esperienza sociale e un modo per dedicare del tempo a se stessi attraverso qualcosa che piace e gratifica.
Il Concorso si propone di selezionare 6 candidati che avranno la possibilità di misurarsi con la progettazione concreta di un punto vendita.”

regolamento (pdf)

Tutte le informazioni al sito www.colorsdesigner.com .

Inchiostro elettronico

e_parer1.jpg

Vorrei presentare a chi già non lo conoscesse l’inchiostro elettronico (e-ink).

Qui potete trovare una spiegazione di come funziona questa tecnologia.
In pratica potete avere un display (per ora in bianco/nero, ma in
futuro probabilmente anche a colori) piatto, flessibile, dalla visualizzazione nitida e ben visibile, senza retroilluminazione, anche in luoghi molto luminosi.
Questo tipo di display è inoltre abbastanza economico tanto che Siemens ipotizza che in futuro costeranno pochissimo, al punto da poter essere utilizzati su prodotti di consumo come le scatole dei cereali.
La risoluzione di questi schermi dagli 80 dpi programmati nel 2007 arriveranno ben presto ai 160 dpi nei due anni successivi per permettere un’immagine sempre più nitida.

funzionamento e-ink

orologio seiko e-ink In pratica non si tratta di una superficie che emette luce colorata (come gli LCD, o i CRT) ma che cambia colore attraverso un pigmento.

Qui potete trovare una galleria di applicazioni. Per averne un esempio reale sotto gli occhi andate un un grande magazzino o in un negozio di telefonia e guardate lo schermo di un
motorola MotoFone F3.

fonti: punto-informatico, e-ink

Vizi e virtù di un designer_ Amore a prima vista

do not fall in love

Non lo lasceresti mai. Così bello, così tuo, insomma, quello giusto…Si decisamente quello che fa per te. Perfetto!
Tutti sembrano volerti dare consigli che vanno contro la tua scelta… ” Potrebbe essere meglio se…” oppure “Ma sei proprio sicura che…?” Sì, sono sicura.
Per quanto tu possa pensarci sopra non cambia niente. Per quanto tu possa vagliare altre soluzioni la tua appare sempre la migliore.
Poi ad un certo punto ti accorgi che sei di fronte ad un vicolo cieco, ma ormai, ahimè, è troppo tardi.
E’ successo! Quello che capita almeno una volta nella vita. Ti sei innamorata… ti sei innamorata della tua idea. (altro…)