Archivio per la categoria 'varie ed eventuali'

Miss/Trust

Qualche sera fa, precisamente il 23 Marzo, insieme con Antonietta e Diego siamo stati alla mediateca di Santa Teresa a Milano per ascoltare Lawrence Lessig ospite dell’iniziativa Meet the Media Guru.
Non voglio qui ripercorrere la presentazione fatta da Lessig (si può rivedere qui), anche perchè non riuscirei a esprimere con la stessa semplicità e immediatezza tutti i concetti trattati, vorrei provare però a raccontare i temi trattati e fare alcune riflessioni.
L’argomento al centro dell’indagine di Lessig è la fiducia.
La fiducia che proviamo nei confronti di una persona o di una marca dipende da molti fattori ma in generale potremmo dire che dipende dalla capacità che ha questa persona o marca di essere giusta.
Certo in questo modo in realtà introduciamo un ulteriore elemento di discussione perchè il concetto di giusto non è così facile da delineare e probabilmente non è neppure il più corretto in questo contesto.
Possiamo dire che la fiducia è strettamente legata alla credibilità e la credibilità dipende dall’autonomia. Cioè dalla capacità di fare delle scelte, dare dei giudizi e dei consigli in modo libero da costrizioni o pressioni di qualsiasi tipo.
L’autonomia non garantisce affatto che un giudizio sia giusto ma assicura che, anche se sbagliato, sia dato in buona fede.
Quando però l’autonomia viene meno si ha una perdita di fiducia, una sfiducia e la perdita di autonomia si ha quando entrano nella partita i soldi.
Il discorso non è che i soldi sono il diavolo ma che i soldi nel contesto sbagliato non generano necessariamente falsità ma quasi certamente produrranno sfiducia.
La differenza tra falsità e sfiducia può sembrare ovvia ma è fondamentale quindi vale la pena approfondirla leggermente, (altro…)

Design Job: il forum

designjob

Design Job è un nuovo punto di incontro per industrial designer in cerca di lavoro e per aziende alla ricerca di professionisti e designer.

Design Job è nato dalla volontà di Stefano Nolletti, un architetto con la passione del design che “dopo l’ennesima frustrante ricerca di lavoro su internet” ha deciso di ideare questo forum dedicato alla ricerca di lavoro per neolaureati e giovani designer. Il forum è stato da poco inaugurato e ha già un buon numero di iscritti.
Ci si può presentare per cercare un impiego o pubblicare una ricerca di personale. Sono inoltre presenti offerte di lavoro riportate da altri siti, in modo da diventare anche un punto di informazione e raccolta di occasioni esterne al forum.

Oltre al mercato del lavoro è comunque possibile confrontarsi e discutere su problematiche inerenti la professione del designer e condividere le risorse conosciute.

Siete invitati a partecipare ;)
Il forum si trova qui: http://designjob.forumup.it

Grazie P-I

Un grazie a Punto informatico (quotidiano di informazione su internet, informatica e nuove tecnologie) che nella newsletter 3 siti ha segnalato l’infundibolo cronosinclastico!

E un saluto a coloro che capitano per la prima volta in un infundibolo cronosinclastico grazie alla segnalazione di P-I :)

Grazie per il tema

…no, non quello degli esami di maturità (che si sono svolti stamattina), parliamo del nuovo tema grafico dell’infundibolo.

Un ringraziamento ad Alice che ci ha aiutati a migliorare il sito nella progettazione di questo tema grafico, svecchiando e dando un po più di luminosità all’immagine dell’infundibolo.
Non è ancora tutto perfetto, ma presto saranno sistemati gli ultimi dettagli.

Grazie! e vienici a trovare ogni tanto ;)

L’imbuto nuovo

Ecco cosa è cambiato…

Questo beve articolo vuole illustrare e tenere tracia dei cambiamenti (diciamo pure dei lenti cambiamenti) che sono avvenuti nell’infundibolo nella scorsa estate.
Naturalmente il lavoro non è amcora finito. Anzi, il lavoro non è mai finito. Non sono ancora state aggiornate tutte le pagine e già vengono alla luce punti che si possono ulteriormente migliorare.
L’evoluzione è quindi continua, ma questo passo che descriverò a breve ritengo che sia un buon tentativo di costruire un sito web usabile e accessibile. Insomma, si è cercato di fare un buon progetto, compatibilmente con le capacità di un non-web-designer.

Gli aggiornamenti hanno riguardato la grafica, il codice e in parte i contenuti, anche se l’impostazione generale del sito e delle pagine non è cambiata.

Le novità nei contenuti iniziano con la sostituzione della sezione “discusioni” con un forum vero e proprio, dove l’interazione fra i partecipanti può essere migliore, più ordinata e più articolata.
L’area blog, poi, è stata sostituita con un “vero blog” dove scrive Jester Simon, ma ci farebbe piacere aprire anche altri blog qual’ora ci fosse qualcuno che volesse tenere un proprio diario.
Infine la gestione della Newsletter è stata spostata all’interno del sito, così che potesse essere meglio gestita e che non contenga pubblicità.

All’interno, dove non si vede, nelle righe di codice, sono avvenute le modifiche più sostanziose.
la versione precedente in html con un layout basato su tabelle è stata sostituita da pagine in xhtml con fogli di stile (css) e layout a blocchi fluido (l’impaginazione si adatta alle dimensioni della finestra). Xhtml e css sono stati validati per assicurare l’aderenza agli standard di questi linguaggi definiti dal W3C.
Inoltre sono stati prese in considerazione le indiazioni del Wcag sull’accessibilità. Per fare un esempio, i link (almeno quelli più importanti) hanno un breve testo di descrizione, i collegamenti del menù principale possono essere utilizzati con una combinazione da tastiera, le immagini hanno un testo alternativo, è presente un’indicazione della posizione all’interno del sito, ci sono fogli di stile differenti per diversi media (per la stampa ad esempio), ecc.
Tutto questo unito ad un utilizzo oculato delle immagini consente di avere un sito snello, pulito, facilmente consultabile, anche da chi ha un vecchio modem a 56k.
Inoltre la suddivisione tra xhtml per i contenuti e css per la visualizzazione consente di operare modifiche e migliorie successive che saranno automaticamente applicate all’intero sito.

Per quanto riguarda la grafica, è stata proposta una versione con un uso limitato di immagini, con colori più chiari della precedente, con le parti in evidenza di colore rosso scuro, e con un impaginazione che fa emergere il corpo centrale dallo sfondo attraverso un passaggio di trasparenze.
Come già detto sopra, l’utilizzo di css ci consentirà comunque di fare delle modifiche siccessive che sono già in cantiere (saranno preziosi opinioni e suggerimenti ;) ).

Da ultimo è stata data una ripassata ai vari canali di relazione tra sito e utenti: la classica email, che è sempre la stessa ma che potete inviarci anche tramite un modulo nella pagina apposita, il feed rss con il quale potete tenere d’occhio le novità dell’infundibolo anche senza visitarlo, la newsletter che ogni mese vi riporta i nuovi articoli e gli appuntamenti. E non dimentichiamo il forum, vogliamo che diventi una piazzetta, un salotto, un luogo di ritrovo tra persone con un interesse comune per il design.

Forza, al lavoro!